Cella 2455, braccio della morte
0 0 0
Libri Moderni

Chessman, Caryl

Cella 2455, braccio della morte

Abstract: Quando nel gennaio 1948 fu catturato dalla polizia di Los Angeles, Caryl Chessman era un ventisettenne spiantato che aveva trascorso metà della sua vita in carcere. Era accusato, sulla base di alcune incerte testimonianze, di essere il bandito della luce rossa, un misterioso criminale che aggrediva giovani coppie, di notte, indossando l'uniforme della polizia e proiettando con una torcia una forte luce rossa, usata generalmente dalle forze dell'ordine. Questo è il più importante dei quattro romanzi autobiografici che egli scrisse in carcere.


Titolo e contributi: Cella 2455, braccio della morte / Caryl Chessman ; traduzione di Riccardo Vianello

Pubblicazione: Milano : Baldini Castoldi Dalai, copyr. 2005

Descrizione fisica: 426 p. ; 22 cm

Serie: Romanzi e racconti. - Baldini & Castoldi ; 323

ISBN: 88-8490-698-9

Data:-

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Romanzi e racconti ; 323
Nota:
  • Sba (12. ed.)

Nomi:

Soggetti:

Classi: 813.5 NARRATIVA AMERICANA IN LINGUA INGLESE, 1900-1999

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data incerta

Sono presenti 2 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Casalserugo G 813.5 CHE CAS-12299 Su scaffale Prestabile
Gazzo G 813.5413 CHE GAZ-9023 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.