Marianna Sirca
0 0 0
Libri Moderni

Deledda, Grazia

Marianna Sirca

Abstract: I fatti narrati da Grazia Deledda in Marianna Sirca sono ambientati nella Sardegna barbaricina, in luoghi rurali e montani realmente esistenti. Nuoro, il centro abitato dove Marianna vive insieme alla domestica; la serra nuorese, sede della casa colonica e dei terreni ereditati da Marianna; i monti, i boschi e la caverna in cui si nascondono i banditi che spadroneggiano nella regione; ognuno di questi luoghi viene descritto dalla scrittrice sarda con grande intensità. La narrazione si svolge in un periodo storico imprecisato, ma si può facilmente intuire che non sia distante da quello in cui è stata scritta l'opera (1900-1915). Il racconto vede come protagonisti principali Marianna Sirca, una giovane di origini modeste, arricchitasi dopo aver ereditato il patrimonio di un suo zio prete, e Simone Sole, un giovane bandito nuorese povero, ma di gran carattere. I due s?innamorano e decidono di sposarsi in gran segreto. Marianna chiede però a Simone di costituirsi alla giustizia e di scontare la sua pena. Quando il segreto trapela, trova tutti contrari. La casa della giovane é posta sotto sorveglianza da parte dei carabinieri, che inutilmente aspettano l?arrivo di Simone. Inutilmente perché Simone, spaventato dall?ipotesi di finire in prigione e ancor di più dal timore di essere fatto oggetto dello scherno degli altri banditi, sparisce dalla circolazione. Marianna, delusa, lo accusa pubblicamente di viltà e quando Simone ritorna per chiederle di ritirare l?offesa, gli oppone un ostinato silenzio. Contrariato e offeso, Simone si allontana di nuovo ma viene ucciso la sera stessa da un cugino di Marianna. In settembre, alla festa di Nostra Signora dei Miracoli, Marianna incontra un giovane che le chiede di sposarlo. Dopo diversi mesi, Marianna decide di accettare l'offerta dell'amico, nei cui occhi crede di vedere quelli del fidanzato ucciso Lo stile di Grazia Deledda é realistico, semplice, brillante. Nonostante i giudizzi controversi nei confronti della scrittrice, nelle sue opere si trovano panorami psicologici di intensa forza e di grande profondità, che la collocano tra i più grandi narratori italiani. Oggi l'opera della Deledda è oggetto di una revisione critica non sempre generosa; eppure non si può rileggerne i romanzi senza apprezzarne il fascino. E' forse l'unica scrittrice che sia riuscita a trascendere il mito della Sardegna, l'isola antica, selvaggia, abitata dai banditi. Le sue storie parlano della sofferenza umana e sono impregnate di un senso di peccato e dall'incombere del destino. Ma le ansie e i dubbi interiori dei suoi personaggi sono quelli di ognuno di noi.


Titolo e contributi: Marianna Sirca / Grazia Deledda ; con un'introduzione all'opera e una bibliografia a cura di Vittorio Spinazzola

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 1976

Descrizione fisica: 190 p. ; 19 cm.

Serie: Oscar narrativa ; 684

Data:1976

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Oscar. Narrativa ; 684

Nomi: (Autore) (Autore dell'introduzione, ecc.)

Classi: 853.9 NARRATIVA ITALIANA, 1900-

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1976
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 5 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Abano Terme G 853.9 DEL ABT-23340 Su scaffale Prestabile
Tombolo 853 DEL TOM-9992 Su scaffale Prestabile
Campo San Martino G 853.9 DEL CSM-938 In prestito 26/10/2021
San Giorgio in Bosco G 853.9 DEL SGB-5402 Su scaffale Prestabile
Limena G 853.9 DEL LIM-35288 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.