Includi: tutti i seguenti filtri
× Titolo la signora dalloway
× Autore woolf
La signora Dalloway
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Woolf, Virginia - Nadotti, Anna

La signora Dalloway

Einaudi, 22/05/2012

Abstract: 13 giugno 1923. Clarissa Dalloway, una signora dell'alta borghesia londinese, esce a comprare i fiori per la festa che sta organizzando per la sera. Passeggia per le strade di Londra, sfiora la vita di tanti sconosciuti, ma non ha il fare allegro di chi si prepara a qualcosa di lieto. Il suo incedere è incerto e continuamente ostacolato da pensieri che le affollano la mente, da ricordi che si intrecciano con la nostalgia di ciò che è sfuggito e mai potrà tornare. Desideri, angosce e paure della solitudine, della morte ma anche della vita, si rincorrono in un flusso incessante di parole che aprono ad altre parole. Con La signora Dalloway, qui proposta in una nuova traduzione, Virginia Woolf ci regala un grande romanzo lirico, capace di rivelare tutta la precarietà degli esseri umani, feriti dalle circostanze, inermi di fronte alle correnti della sofferenza e della gioia.

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Oscar Mondadori, 1989

Oscar classici moderni ; 15

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Oscar Mondadori, 1989

Oscar classici moderni. - A, Mondadori ; 15

La Signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La Signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Nadia Fusini

Milano : Mondadori, 2016

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Nadia Fusini

24. ed.

Milano : Mondadori, 2007

Oscar classici moderni ; 15

Abstract: Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore, prepara la sua festa per la sera; Septimus Warren Smith, sopravvissuto alla "grande guerra", nel frattempo passeggia con la moglie Rexia a Regent's Park in preda ai suoi deliri. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. I due senza incontrarsi, ma passando per gli stessi luoghi, tessono il filo sottile di corrispondenze, di echi ed emozioni che crea il romanzo.

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : A. Mondadori, 1989

Oscar classici moderni. - A, Mondadori ; 15

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; a cura di Sergio Perosa ; traduzione di Alessandra Scalero

3. ed

Milano : Mondadori, 1981

Biblioteca ; 2

La Signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La Signora Dalloway / Virginia Woolf ; introduzione di Attilio Bertolucci ; traduzione di Alba Bariffi

Milano : Garzanti, 2019

I grandi libri. Novecento

Abstract: Comprare i fiori per un ricevimento diventa per Clarissa Dalloway un'occasione per dare voce alla propria interiorità. In un flusso di coscienza ispirato all'esempio dell'Ulisse di Joyce, da lei definito un «grande, orribile libro», Virginia Woolf riesce a tessere in un'unica trama, e a concentrare nel breve arco di una sola giornata e in un solo luogo - Londra -, passato e presente, realtà e immaginazione. I gesti, il passo, l'aspetto delle persone che incontra sono piccoli avvenimenti quotidiani che come vere e proprie epifanie risvegliano in Clarissa impressioni e ricordi, e le restituiscono i frammenti di un'esistenza in continuo divenire. Con La signora Dalloway, pubblicato nel 1925, Virginia Woolf ha firmato il suo capolavoro: un romanzo che, come scrive Attilio Bertolucci, non si potrebbe immaginare «più pieno di vita e di verità», e capace di immortalare, in un sapiente gioco di luci e di ombre, la fragilità e la precarietà della condizione umana.

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; a cura di Sergio Perosa ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Mondadori, 1979

Gli Oscar Biblioteca ; 2

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; introduzione di Armanda Guiducci ; traduzione di Pier Francesco Paolini

Roma : Grandi tascabili economici Newton, 1992

Grandi tascabili economici. - Grandi tascabili economici Newton ; 166

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione e cura di Nadia Fusini

23. ed.

Milano : Feltrinelli, 2013

Universale economica Feltrinelli. Classici ; 59

Abstract: Un mercoledì di metà giugno del 1923 Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore alla Camera dei Lords, esce per comprare dei fiori per la festa che la sera riunirà nella sua casa una variopinta galleria di personaggi. Tra gli altri: Peter Walsh, l'amante respinto, appena tornato dall'India, e l'amica tanto amata, più di ogni uomo, Sally Seton. Per le strade di Londra passeggia anche Septimus Warren Smith, il deuteragonista del romanzo. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. Clarissa ha cinquant'anni, è ricca. Septimus ne ha appena trenta, è povero e traumatizzato dall'esperienza feroce e violenta della guerra, in cui ha perduto non solo l'amico Evans, ma ogni pace. Eppure i due, senza mai incontrarsi, semplicemente sfiorando gli stessi luoghi, comunicano. Con sapienza straordinaria Virginia Woolf, giunta con questo al suo quarto romanzo, tesse il filo sottile di corrispondenze, echi, emozioni che creano un'opera di grande intensità. Dove un uomo e una donna sconosciuti l'uno all'altra sono accomunati dallo stesso amore e terrore della vita, che li porterà, nell'accettazione (femminile) o nel rifiuto (maschile), ad affermarne comunque l'inestimabile valore

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione e cura di Nadia Fusini

Milano : Feltrinelli, 1993

Universale economica ; 2066

Abstract: Un mercoledì di metà giugno del 1923 Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore alla Camera dei Lords, esce per comprare dei fiori per la festa che la sera riunirà nella sua casa una variopinta galleria di personaggi. Tra gli altri: Peter Walsh, l'amante respinto, appena tornato dall'India, e l'amica tanto amata, più di ogni uomo, Sally Seton. Per le strade di Londra passeggia anche Septimus Warren Smith, il deuteragonista del romanzo. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. Clarissa ha cinquant'anni, è ricca. Septimus ne ha appena trenta, è povero e traumatizzato dall'esperienza feroce e violenta della guerra, in cui ha perduto non solo l'amico Evans, ma ogni pace. Eppure i due, senza mai incontrarsi, semplicemente sfiorando gli stessi luoghi, comunicano. Con sapienza straordinaria Virginia Woolf, giunta con questo al suo quarto romanzo, tesse il filo sottile di corrispondenze, echi, emozioni che creano un'opera di grande intensità. Dove un uomo e una donna sconosciuti l'uno all'altra sono accomunati dallo stesso amore e terrore della vita, che li porterà, nell'accettazione (femminile) o nel rifiuto (maschile), ad affermarne comunque l'inestimabile valore.

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Segrate : Mondadori, 1989

Oscar classici moderni

Abstract: Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore, prepara la sua festa per la sera; Septimus Warren Smith, sopravvissuto alla "grande guerra", nel frattempo passeggia con la moglie Rexia a Regent's Park in preda ai suoi deliri. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. I due senza incontrarsi, ma passando per gli stessi luoghi, tessono il filo sottile di corrispondenze, di echi ed emozioni che crea il romanzo.EDITORIALErray

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; a cura di Sergio Perosa ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Mondadori, 1979

Gli Oscar

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏> - Scalero, Alessandra

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

4. rist.

Segrate, [MI] : Mondadori, 1994

Oscar classici moderni ; 15

Abstract: Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore, prepara la sua festa per la sera; Septimus Warren Smith, sopravvissuto alla "grande guerra", nel frattempo passeggia con la moglie Rexia a Regent's Park in preda ai suoi deliri. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. I due senza incontrarsi, ma passando per gli stessi luoghi, tessono il filo sottile di corrispondenze, di echi ed emozioni che crea il romanzo.EDITORIALErray

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏> - Scalero, Alessandro

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Mondadori, 1980

I Capolavori della Medusa. - Mondadori

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏> - Perosa, Sergio

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; a cura di Sergio Perosa ; traduzione di Alessandra Scalero

4. ed

Milano : A. Mondadori, 1979

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏> - Scalero, Alessandra

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

13. rist.

Milano : Mondadori, 1989, (stampa 2001)

Oscar classici moderni ; 15

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Alessandra Scalero

Milano : Oscar Mondadori, 1989

La signora Dalloway
0 0 0
Libri Moderni

Woolf, Virginia <1882-1941‏>

La signora Dalloway / Virginia Woolf ; traduzione di Laura Ricci Doni ; con in appendice uno scritto di Paul Ricoeur

Milano : SE, copyr. 1992

Prosa del Novecento. - SE ; 47

Abstract: Clarissa Dalloway, moglie di un deputato conservatore, prepara la sua festa per la sera; Septimus Warren Smith, sopravvissuto alla grande guerra, nel frattempo passeggia con la moglie Rexia a Regent's Park in preda ai suoi deliri. Nulla sembra legare i due, se non la città di Londra. I due senza incontrarsi, ma passando per gli stessi luoghi, tessono il filo sottile di corrispondenze, di echi ed emozioni che creano il romanzo.