Includi: tutti i seguenti filtri
× Anno da 2014 fino a 2015
× Livello Monografie
× Nomi Basso, Susanna
× Nomi Poe, Edgar Allan
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Rodari, Gianni
× Risorse Catalogo
La relazione di Arthur Gordon Pym da Nantucket
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Poe, Edgar Allan - Basso, Susanna - Baldini, Gabriele

La relazione di Arthur Gordon Pym da Nantucket

Einaudi, 28/04/2015

Abstract: Fu quasi certamente tra le pagine dei giornali di Norfolk che Edgar Allan Poe trovò il primo spunto per la stesura del suo Gordon Pym. Le testate infatti, in data 18 e 19 febbraio 1836, riportavano la tragica notizia del naufragio della goletta Ariel, un disastro al quale soltanto due degli uomini a bordo riuscirono a scampare. Mescolando la lettura di questi articoli a quella di testi come Il resoconto del naufragio dell'Essex di Owen Chase, Poe dovette costruire l'idea di un romanzo del mare, lui, abitatore letterario di spazi angusti e di luoghi esiziali. Definito da Borges "il piú grande libro di Poe", Gordon Pym si è poi moltiplicato in una miriade di altre opere - di Jules Verne, di Howard Phillips Lovecraft, tra i tanti - alle quali ha fornito spunti di ordine narrativo come pure strutturale: un fenomeno unico, quello di un'incompiutezza che si rinnova incessantemente producendo racconti, romanzi, scrittura.