Vigodarzere

Contatti

Vigodarzere
Villa Zusto - Via Ca' Pisani, 74, Vigodarzere
0498888327-313

Orario Chiusa

Oggi la biblioteca è aperta dalle 15:00 alle 18:30

Visualizza l'orario completo
Vedi tutti

Novità in biblioteca

Vedi tutti

Prossimi eventi

Nessun evento in programma
Vedi tutti

Last Posts

Come organizzare la presenza della biblioteca sui social network - Cristina Bambini

Novembre 2021
Leggere questo libro in questo periodo lo fa sembrare ancora più datato di quanto non sia. Con Facebook che diventerà Meta e Twitter che viene ricordato quando Facebook va in down…
Ma a parte la cronaca di questo periodo, questo libro ha ancora senso leggerlo. L’idea di questo libro è trasmettere l’ideologia dell’essere un’istituzione presente sui social. In privato, una persona, è libero di crearsi un account e gestirlo come meglio crede… ma quando si rappresenta un’istituzione? I consigli dati in questo primo Library Toolbox sono ancora validi. Perciò, se vi interessa l’argomento, può ancora essere letto! ;-)

Blue - Keiko Ichiguchi

Due storie d'amore negato. Ambientate una a Venezia e una a Roma. L'autore si scusa prima, perché quando le ha illustrate non aveva ancora visto le città. Ma nonostante questa pecca le ha fatte vivere come personaggi, influenzano le psicologie dei protagonisti. Tutte e due le narrazioni sono senza respiro. I fatti si susseguono con un ritmo quasi concitato. Una lettura veloce e particolare.

Le futuriste italiane nelle arti visive - Mirella Bentivoglio, Franca Zoccoli

Buon libro, contenuti ben documentati, lessico comprensibile anche dai non esperti. Non è solo un libro che parla di donne futuriste in Italia, ma che ci rivela aspetti primari e secondari del movimento stesso, nonché le relazioni tra le diverse protagoniste. Lo consiglio a chi vuole saperne di più sull'argomento e desidera un diverso punto di vista, meno scontato. peccato che tutte le immagini non siano a colori.

Disimparare l'arte - Serena Giordano

Un libro che tutti dovremmo leggere almeno una volta nella vita. Consigliato soprattutto ai docenti, in primis a chi insegna l'arte accademica e poi a chi insegna altre materie, fa bene anche a loro. Mi ha aiutato a prendere coscienza sul modus operandi della didattica nelle scuole, ho ritrovato per filo e per segno la linea di basso valore con cui mi è stata insegnata la storia dell'arte: così spicciola e superficiale. Ritengo che i bravi insegnanti facciano la differenza una volta lasciata la scuola, te li ricordi sempre con ammirazione e rispetto e purtroppo sono troppo pochi quelli che mettono in discussione le direttive e gli obblighi ministeriali. Avere una visione anti, ti fa capire il rovescio della medaglia, non è bene prendere tutto per oro colato, solo così puoi farti un'opinione personale. Usciamo dal gregge ogni tanto per aprire la ns. mente.

A piedi nudi nell'arte - Carlo Vanoni

Un buon libro peccato per lo scivolone sul finale. Una scrittura fluida, comprensibile, curata e sicuramente ben studiata, ricordiamoci comunque che si tratta di un libro sull’arte. Privo di immagini il che può sorprendere ma questo ti porta a ricercarle per una migliore cognizione. Spiace per la conclusione basata su un fatto vero (forse sì o forse no), va bene il confronto tra visioni di generazioni diverse ma l’esito dell’incontro di fine serata tra la 25enne e il 50enne è un cliché che si può evitare, almeno che non siate amanti dei libri rosa!

Le disobbedienti - Elisabetta Rasy

fantastico! divorato in 2 giorni. ben documentato, con dettagli personali delle protagoniste quindi non solo arte ma vita vera che si mescola con l'arte. emozionante e coinvolgente. molto meglio degli scrittori uomini che scrivono di arte. mi piacerebbe una versione su artiste contemporanee.