Community » Forum » Recensioni

La casa di ghiaccio
0 1 0
Vitale, Serena

La casa di ghiaccio

Milano : A. Mondadori, 2000

Abstract: E' una straordinaria e inedita imago della Russia del passato (XVIII e XIX secolo) e insieme un atto lucido,d'impietoso amore per la terra divenuta, dopo tanti anni di consuetudine con i suoi massimi scrittori, seconda patria spirituale dell'autrice. Lasciati sullo sfondo, quasi comparse, i grandi protagonisti della storia, Serena Vitale ridà vita a una variegata folla di personaggi apparentemente marginali nelle cui gesta, l'anima russa si rivela con l'evidenza dell'incubo o della follia. Il libro è basato su documenti e rigorose ricerche storiche, a dimostrare i misteriosi e complessi rapporti tra verità dei fatti e finzione romanzesca.

461 Visite, 1 Messaggi

La vita dei nobili russi era assai crudele e bizzarra: tra contadini schiavi di nullafacenti, eccessi di ogni sorta, crudeltà come quella relativa al titolo del libro. Solo una studiosa come Serena Vitale poteva scartabellare centinaia di cronache e documenti relativa a questi misfatti e spianarli, quasi in ordine cronologico, in quest'opera. In qualità di vecchio studioso del russo ho notato che la trascrizione dei nomi russi è codificata secondo le regole dell'accademia italiana. Infatti è il testo è introdotto da istruzioni di pronunzia. Avendolo letto dopo un libro autobiografico della stessa autrice dove questa abbandona la trascrizione dei nomi all'italiana, e accoglie quelle all'inglese, giustificandone maggiore comprensione!

  • «
  • 1
  • »

2308 Messaggi in 1953 Discussioni di 360 utenti

Attualmente online: Ci sono 8 utenti online