Community » Forum » Recensioni

Come un respiro
2 1 0
Ozpetek, Ferzan

Come un respiro

Milano : Mondadori, 2020

Abstract: È una domenica mattina di fine giugno e Sergio e Giovanna, come d'abitudine, hanno invitato a pranzo nel loro appartamento al Testaccio due coppie di cari amici. Stanno facendo gli ultimi preparativi in attesa degli ospiti quando una sconosciuta si presenta alla loro porta. Molti anni prima ha vissuto in quella casa e vorrebbe rivederla un'ultima volta, si giustifica. Il suo sguardo sembra smarrito, come se cercasse qualcuno. O qualcosa. Si chiama Elsa Corti, viene da lontano e nella borsa che ha con sé conserva un fascio di vecchie lettere che nessuno ha mai letto. E che, fra aneddoti di una vita avventurosa e confidenze piene di nostalgia, custodiscono un terribile segreto. Riaffiora così un passato inconfessabile, capace di incrinare anche l'esistenza apparentemente tranquilla e quasi monotona di Sergio e Giovanna e dei loro amici, segnandoli per sempre. Ferzan Ozpetek, al suo terzo libro, dà vita a un thriller dei sentimenti, che intreccia antiche e nuove verità trasportando il lettore dall'oggi alla fine degli anni Sessanta, da Roma a Istanbul, in un susseguirsi di colpi di scena, avanti e indietro nel tempo. Chi è davvero Elsa Corti? Come mai tanti anni prima ha lasciato l'Italia quasi fuggendo, allontanandosi per sempre dalla sorella Adele, cui era così legata? Pagina dopo pagina, passioni che parevano sopite una volta evocate riprendono a divampare, costringendo ciascuno a fare i conti con i propri sentimenti, i dubbi, le bugie. Il presente si mescola al passato per narrare la potenza della vita stessa, che obbliga a scelte da cui non si torna più indietro. Ma anche per celebrare - come solo Ozpetek sa fare - una Istanbul magica, sensuale e tollerante, con i suoi antichi hamam, i palazzi ottomani che si specchiano nel Bosforo, i vecchi quartieri oggi scomparsi.

293 Visite, 1 Messaggi
Leopoldo Roman
126 posts

Una sceneggiatura più che un romanzo. Visto il successo che ha ottenuto francamente mi aspettavo qualcosa di meglio. Le due protagoniste, Elsa e Adele, sono due sorelle romane unite, ma anche divise dallo stesso amore. Persone dal carattere eclettico ed instabile, dopo una giovinezza praticamente in simbiosi, finiscono per separarsi a causa di un amore condiviso e drammatico. Ad un certo punto, nel 1969, Elsa fugge ad Istanbul dove troverà l’ambiente ideale per una vita ricca di esperienze e di avventure soprattutto sessuali, ma non si dimenticherà della sorella, alla quale continuerà a scrivere delle lettere che però non avranno mai risposta. L'epilogo dopo cinquant’anni nella casa romana dove tutto iniziò e finì insieme. Nel frattempo però in quella casa è andata ad abitare una giovane coppia che inconsapevolmente, assieme ad altri quattro amici ospiti, si è trovata ad essere protagonista, a sua insaputa e molto casualmente, della fine della storia.

  • «
  • 1
  • »

2593 Messaggi in 2213 Discussioni di 389 utenti

Attualmente online: Ci sono 10 utenti online