Community » Forum » Recensioni

Il bambino indaco
3 1 0
Franzoso, Marco <1965- >

Il bambino indaco

Torino : Einaudi, 2012

Abstract: "Ho attraversato questa storia sotto tensione fino all'ultima pagina. Poi non ho smesso di tornarci col pensiero. Ho pensato che ci sono due vie per attraversare la vita. E non è possibile sceglierle, perché le decide il destino. La prima, la più diffusa, è quella delle esperienze universali che bussano alla nostra porta. Arriva la nascita, arriva l'amore, arriva la morte. Da uno vanno vestite di blu, da un altro di rosso. Le esperienze fondamentali sono le stesse per tutti, anche se succedono in mille maniere diverse. A qualcuno invece è dato in sorte tutt'altro. Ci sono persone a cui l'universale si presenta completamente stravolto, irriconoscibile. Forse non è più l'universale, ma un'altra cosa ancora, incomprensibile, inaudita, che non ha nemmeno nome. Il male si installa dove ci dovrebbe essere la tenerezza, la sicurezza più fiduciosa. L'orrore sboccia nel più inaspettato dei luoghi. "Il bambino indaco" si inoltra in quel luogo impossibile, dove le cose primarie crollano, la vita si sfonda precipitando, e la più pacifica delle condizioni, l'amore per il proprio figlio, va conquistata con la più astuta e feroce delle guerre." (Tiziano Scarpa)

1241 Visite, 1 Messaggi

Letto in un sol giorno....questo apparentemente insignificante e sottilissimo libricino. Ma l'apparenza inganna. Forte, dura, inquietante e folle la storia che invece contiene.
Forse è solo un luogo comune quello che asserisce che l'istinto materno non sbaglia mai. Volontariamente e coscientemente a volte l'essere umano sceglie di non dare peso a una piccola crepa, a quei piccoli segnali che la vita ci manda. La lenta ma inesorabile caduta all'Inferno di una madre convinta di essere l'unica in grado di poter salvare il suo unico e "speciale" figlio dal mondo contaminato in ogni suo aspetto. Frase simbolo del libro" mio figlio muore di fame e lei medita in soggiorno".
Mi appresto a vederne a giorni la versione cinematografica, HUNGRY HEARTS, a opera di Saverio Costanzo, figlio del famoso Maurizio.

  • «
  • 1
  • »

2785 Messaggi in 2396 Discussioni di 409 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.