Community » Forum » Recensioni

La figlia del podestà
0 1 0
Vitali, Andrea <1956- >

La figlia del podestà

Milano : Garzanti, 2005

Abstract: Bellano è in gran subbuglio. Agostino Meccia, podestà della cittadina affacciata sul lago, ha deciso di perseguire un progetto ambizioso: una linea di idrovolanti che collegherà Como, Bellano e Lugano, darà lustro alla sua amministrazione e attirerà frotte di turisti, facendo schiattare d'invidia i colleghi dei comuni limitrofi. Tutto sembra filare liscio. Andrea Vitali, nato nel 1956 a Bellano dove esercita la professione di medico di base, racconta un altro episodio della vita della sua città, una storia di comicità contagiosa ambientata nella fascistissima Italietta d'inizio anni Trenta

275 Visite, 1 Messaggi
Leopoldo Roman
97 posts

Attenzione Andrea Vitali può creare dipendenza, bisognerebbe scrivere sulle copertine dei suoi libri. Abile nel creare storie che s’intrecciano con personaggi folcloristici ed accattivanti si lascia leggere tutto di un fiato. Il suo stile asciutto con capitoli che sembrano fotogrammi è invitante. Peccato che poi i finali siano sempre deludenti e non all’altezza dei mirabolanti intrecci creati nella storia. E così, fra un libro impegnato e l’altro, cerchi di divertirti un po’, ma poi resti deluso. E passi al prossimo, ma la storia non cambia

  • «
  • 1
  • »

2143 Messaggi in 1808 Discussioni di 335 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.