Vigodarzere

Contatti

Vigodarzere
Villa Zusto - Via Ca' Pisani, 74, Vigodarzere
0498888327-313

Orario Chiusa

Oggi la biblioteca è aperta dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00

Visualizza l'orario completo
Vedi tutti

Nuovi libri in biblioteca

Vedi tutti

Nuovi libri per ragazzi

Vedi tutti

Nuovi film in DVD

Vedi tutti

Prossimi eventi

Nessun evento in programma
Vedi tutti

Last Posts

La bellezza sia con te - Antonia Arslan

Perle di bellezza e di saggezza con protagoniste quasi sempre delle donne generose, laboriose, coraggiose nostalgiche ed anche un po’ vagabonde. I libri di Antonia Arslan hanno sempre come sfondo la sua terra madre che è l’Armenia e come colonna sonora il genocidio del 1915, che come quello perpetrato da Hitler contro gli ebrei, rimane ancora come un nuvolone temporalesco ad inquietare la memoria ed anche il presente di un popolo mai domo.

Biblioteca di Albignasego - Gruppo di Lettura Young - 1215 -MERCOLEDÌ 23 GENNAIO 2019

Il libro scelto per il prossimo incontro è :

☆☆☆☆☆☆ MISTRAL ☆☆☆☆☆☆
Di ANGELA NANETTI
Mistral è un vento forte, quello stesso vento che accompagna la nascita di un bambino destinato a vivere a stretto contatto con il mare e le sue tempeste. Mistral è il nome che i suoi genitori decidono per lui, segnandone forse l'intero percorso di vita. Nel corso degli anni, e delle estati, si compie la crescita e la maturazione del protagonista, un ragazzo che vive la stagione di passaggio di un'epoca quando ancora la vita quotidiana pare non conoscere la modernità.

Quando il cielo era il mare e le nuvole balene - Guido Conti

Questo scrittore per me è stato una piacevole scoperta. Appassionato e gran cultore di Zavattini ha ambientato il suo romanzo in quella magica terra che è la bassa pianura padana percorsa dal fiume Po, nei luoghi che furono immaginati e descritti anche da Guareschi e Bacchelli. La vita è dura, cruda e selvaggia nella corte ove vive Bruno e dove trascorrono come un film in bianco e nero cinquant’anni di vita italiana, dagli anni venti al dopo guerra. La scrittura è morbida ed accattivante. Non ci sono pagine che ti annoiano. E’ la storia di Bruno cresciuto dai nonni dopo la morte della mamma e l’abbandono da parte del padre, immigrato in America, che ad un certo punto ritorna instaurando con il figlio un rapporto di amore e odio. Ed è la storia degli amici di Bruno e dei vicini di Bruno, con i quali la vita si intreccia e sfocia quasi sempre in storie accattivanti e molto realiste. Ma è l’ambiente povero, isolato ed ovattato della pianura padana il vero protagonista del romanzo con lo scorrere del Po che porta con sé, prima la vita con la fecondità dell’acqua ed i commerci che si svolgono fra le due rive, poi la morte in tempo di guerra e nel 1951 con la drammatica alluvione, che segna anche il passaggio dall’adolescenza alla maturità del nostro giovane protagonista.