Luigi Bozzato (1923-2008)  è stato un internato pontelongano in quattro lager nazisti durante la seconda guerra mondiale; una volta liberato ha dedicato molti anni della sua vita a portare nelle scuole la sua testimonianza.

Per onorarne l’impegno e il ricordo l’amministrazione comunale gli ha intitolato la Biblioteca ed è stato creato un fondo documentale, tuttora in continua crescita, che raccoglie una vasta panoramica di materiali sui due conflitti mondiali.

Trovati 377 documenti.

Il lager dentro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marinello, Umberto

Il lager dentro : il cammino di sofferenza di Luigi Bozzato : Dachau, Magdeburgo, Mauthausen e Allach / Umberto Marinello ; prefazione di Mario Isnenghi

Seren del Grappa : DBS, 2016

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
L'illusione della liberazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Callegari, Luigi <1882-1918>

L'illusione della liberazione : lettere dal fronte e dalla prigionia di Luigi Callegari (1882-1918) / di Livio Vanzetto

Treviso : ISTRESCO, 2016

Memorie silenziose : 1914-1918 ; 2

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Una guerra dimenticata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Una guerra dimenticata : da Caporetto ai profughi; dall'occupazione alla fame / scritti di Paolo Pozzato ... [et al.]

Vittorio Veneto : Kellermann, 2016

Quaderni del CEDOS ; 6

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nell'immaginario collettivo, Caporetto è sinonimo di catastrofe. Ma non fu, come si pensa, una sola battaglia, e soprattutto portò per oltre un anno a ridisegnare i confini nazionali a Nord-Est, condizionando in maniera drammatica la vita di tante comunità. Il libro racconta le sorti dei profughi, ma anche di chi non volle o non potè fuggire.

Sentinelle di pietra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bregantin, Lisa - Vidale, Denis

Sentinelle di pietra : i grandi sacrari del primo conflitto mondiale / Lisa Bregantin, Denis Vidale

Castelfranco Veneto : Biblioteca dei leoni, 2016

Storia

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: I sacrari appaiono oggi, immersi nel centenario della Grande Guerra, come un argomento da cui nessuno sembra potersi esimere dal discutere. Il loro significato, così come il loro mantenimento sono i punti focali del dibattito pubblico, assieme a qualche accenno rispetto ad un loro ruolo nell'economia del turismo dei luoghi dove sono sorti. Dietro tutto questo in pochi si chiedono quanti, di fatto, abbiano mai visitato questi luoghi o li abbiano anche solo osservati da qualche foto o cartolina. Se si va a fondo si scopre infatti che pochissimi li hanno presenti nelle loro tipologie architettoniche tanto discusse, mentre sono ancora meno quelli che li hanno visitati di persona. Non è solo il fattore tempo ad aver inciso in questo rarefarsi della memoria pubblica, ma anche un più complesso susseguirsi di rapporti con il passato ed il progressivo mutare della società verso forme di convivenza pubblica meno sensibili a ciò che è stato. Tuttavia l'interesse suscitato dal centenario ha riportato l'attenzione di molti verso quei soldati sepolti tra le loro pietre. Un interesse che attraversa le generazioni, che incuriosisce, che spinge a cercare il luogo dove da cent'anni riposa un proprio avo. Tutto questo riporta, anche se solo parzialmente, i sacrari in primo piano e fa emergere la necessità di vederli, o per lo meno visualizzarli nel proprio immaginario

Racconti partigiani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verri, Giacomo

Racconti partigiani / Giacomo Verri

Milano : Il sole 24 ore, 2016

I libri della domenica. Racconti d'autore ; 50

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Racconti partigiani" narra la guerra di Resistenza in Valsesia, terra natale di Giacomo Verri.

Strafexpedition
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Strafexpedition : 1916, l'anno delle vendette : da Cesare Battisti a Nazario Sauro, da Damiano Chiesa a Fabio Filzi / scritti di Paolo Pozzato... [et al.]

Vittorio Veneto : Kellermann, 2016

Quaderni del CEDOS ; 5 - Iteranda ; 19

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Doveva essere l'anno della punizione dell'Italia fellona, il 1916, ma la Strafexpedition non ebbe l'esito pianificato. Vienna si dovette accontentare di quattro esecuzioni capitali esemplari: di Cesare Battisti, di Fabio Filzi, di Damiano Chiesa e di Nazario Sauro.

Sopravvissuta ad Auschwitz
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schloss, Eva

Sopravvissuta ad Auschwitz : la vera e drammatica storia di Eva Schloss, la sorella di Anne Frank / Eva Schloss con Karen Bartlett

Roma : Newton Compton, 2016

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nel giorno del suo quindicesimo compleanno, Eva viene arrestata dai nazisti ad Amsterdam e deportata ad Auschwitz. La sua sopravvivenza dipende solo dal caso, e in parte dalla ferrea determinazione della madre Fritzi, che lotterà con tutte le sue forze per salvare la figlia. Quando finalmente il campo di concentramento viene liberato dall'Armata Rossa, Eva inizia il lungo cammino per tornare a casa insieme alla madre, e intraprende anche la disperata ricerca del padre e del fratello. Purtroppo i due uomini sono morti, come le donne scopriranno tragicamente a mesi di distanza. Ad Amsterdam, però, Eva aveva lasciato anche i suoi amici, fra cui una ragazzina dai capelli neri con cui era solita giocare: Anne Frank. I loro destini - seppur diversissimi - sembrano incrociarsi idealmente ancora una volta: nel 1953 Fritzi, ormai vedova, sposerà Otto Frank, il padre di Anne. La testimonianza di Eva (scritta in collaborazione con Karen Bartlett) è dunque doppiamente sbalorditiva: per la sua esperienza personale di sopravvissuta all'Olocausto e per lo straordinario intreccio del destino, che l'ha unita indissolubilmente a quella ragazzina conosciuta molti anni prima.

Un treno per Auschwitz
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moorehead, Caroline

Un treno per Auschwitz : una sconvolgente storia vera / Caroline Moorehead

Roma : Newton Compton, 2016

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Giugno 1940: l'esercito tedesco entra a Parigi e Hitler visita la Ville Lumière. I francesi assistono impotenti al campeggiare della svastica sui monumenti più importanti della città. E ben presto il regime mostra il suo volto più nero. Iniziano le discriminazioni contro gli ebrei, le torture ai patrioti che resistono, il furto delle principali ricchezze nazionali a beneficio dello sforzo bellico della Wehrmacht, con l'appoggio dei collaborazionisti di Vichy. Ma alcune donne coraggiose alzano la testa: Danielle Casanova, Betty Langlois, Maï Politzer, Charlotte Delbo, Georgette Rostaing, Simone Sampaix, Viva Nenni (figlia del noto politico italiano) e tante altre, di qualunque classe sociale. Trasportano messaggi, proteggono i ribelli, aiutano a passare la linea di confine, nascondono gli ebrei e ingannano i nazisti. Sono pronte a tutto, anche alla lotta armata e a correre ogni pericolo, perfino a morire, per un ideale superiore di libertà e giustizia. Giugno 1943: 230 di loro vengono catturate dalla Gestapo e deportate su un treno diretto ai campi di sterminio. Conosceranno l'orrore di Auschwitz e di altri terribili lager. Ma a tornare a casa saranno solo in 49. Questa è la loro storia. Una storia fatta di coraggio, solidarietà, forza e amicizia.

Pietre ignee cadute dal cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pietre ignee cadute dal cielo : i monumenti della Grande Guerra / a cura di Martina Carraro e Massimiliano Savorra

Venezia : Ateneo Veneto, 2015

Ateneo veneto : atti e memorie dell'Ateneo veneto : rivista mensile di scienze, lettere ed arti

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Pianeta sanità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scroccaro, Mauro - Pietrobon, Claudio

Pianeta sanità : la sanità militare italiana nel Veneto durante la grande guerra / Mauro Scroccaro, Claudio Pietrobon

Crocetta del Montello : Antiga, 2015

  • Copie totali: 37
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il volume affronta il tema della sanità militare, un ambito che non ha prodotto una propria architettura, ma che durante la prima guerra mondiale, "si è appropriato" di un numero incredibile di architetture civili, religiose o industriali. La narrazione è costruita principalmente sulla documentazione degli archivi storici, ma sono stati consultati anche diari editi e non, per intrecciare la documentazione d'archivio con la narrazione scritta, scegliendo di "far parlare direttamente" ed il più possibile i documenti. A seguire, articolato per le 7 province del Veneto, un inventario delle località che hanno ospitato strutture ospedaliere, riportando occasionalmente e in modo del tutto incompleto anche altre strutture sanitarie. Infine, per ogni provincia si è evidenziato un aspetto particolare dell'organizzazione sanitaria

Una grande tragedia dimenticata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mellace, Giuseppina

Una grande tragedia dimenticata : la vera storia delle foibe : dopo oltre mezzo secolo, la ricostruzione dovuta e rigorosa dei fatti che segnarono una delle pagine più oscure della seconda guerra mondiale / Giuseppina Mellace

Roma : Newton Compton, 2015

Le storie Newton ; 23

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ancora oggi - nonostante l'istituzione del giorno del ricordo il 10 febbraio e nonostante il dibattito che da anni imperversa su questo tema - il dramma delle Foibe resta sconosciuto ai più, quasi fosse una pagina rimossa della seconda guerra mondiale. Eppure, si stima che vi abbiano trovato la morte migliaia di persone, "cancellate" alla memoria dei posteri proprio dalla barbara modalità con cui trovavano una sommaria sepoltura. Ecco perché vale la pena ricordare le vicende di alcune vittime, attraverso i diari e le testimonianze di quel periodo. In particolare, nel libro verrà dato spazio alle storie delle cosiddette "infoibate", come Norma Cossetto, Mafalda Codan e le sorelle Radecchi. Storie particolarmente significative perché raccontano di una doppia rimozione: il silenzio calato per decenni sulle Foibe e, prima ancora, il naturale riserbo che si imponeva alle donne dell'epoca.

Tra storia e memoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tra storia e memoria : la scelta della Divisione Acqui 1943-2013

Venezia : Regione del Veneto, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Tra guerra e Resistenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Savogin, Sandra

Tra guerra e Resistenza : Mestre e il suo territorio dal 1940 al 1945 / Sandra Savogin

Padova : Cleup, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
La pianista bambina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dawson, Greg

La pianista bambina / Greg Dawson ; traduzione di Linda Rosaschino

Milano : Piemme, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Per cinquant'anni della sua vita, il 25 dicembre Greg ha festeggiato con la famiglia il Natale e il compleanno di sua madre. E neppure un giorno, per mezzo secolo, ha sospettato quale enorme segreto potesse nascondersi dietro le candeline soffiate, i regali e gli addobbi. Un segreto che sua madre, a più di ottant'anni, decide di svelare. Ed è così, all'improvviso, che la storia, la Grande Storia, entra nella vita di Greg, con un consunto spartito di Chopin che la donna, musicista di talento, conserva religiosamente. Il racconto inizia molto tempo prima, in Ucraina, dove la piccola Zhanna, sostenuta dal padre, un pasticciere di Minsk, studia pianoforte rivelando da subito un talento non comune. Ma quando, nel 1941, i tedeschi invadono l'Ucraina e moltissimi ebrei, compresa la sua famiglia, vengono deportati verso i campi di sterminio, il suo sogno di bambina si trasforma in incubo. "Ci hanno messi in colonna, diretti a nord. Sapevamo che ci avrebbero uccisi, perché a nord non c'era niente. Mio padre allora mi diede la sua giacca e mi disse: 'Non m'importa come, ma vivi'". Da quel giorno, Zhanna non sarà più Zhanna. Si chiamerà Anna, invece. Avrà un nuovo atto di nascita, un nuovo compleanno, una nuova religione. Solo quello spartito di Chopin nascosto sotto i vestiti a proteggerla dalla follia e dall'orrore del mondo, unico brandello di infanzia che le è rimasto

Sulle Alpi, in guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sulle Alpi, in guerra / scritti di Giovanni Lugaresi ... [et al.]

Vittorio Veneto (TV) : Kellermann, 2015

Iteranda ; 17

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Padova e la grande guerra
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Cenghiaro, Emanuele - Zanetti, Pier Giovanni - Zava, Silvia

Padova e la grande guerra : un percorso sui luoghi storici / Emanuele Cenghiaro, Pier Giovanni Zanetti, Silvia Zava

Riedizione

Padova : Tracciati, 2015

Monografie

  • Copie totali: 8
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un viaggio alla scoperta dei luoghi di Padova interessati dalla Prima guerra mondiale, dove hanno avuto sede il re e il Comando supremo, i bombardamenti, i musei, i monumenti ai Caduti e molto altro.

Il mio diario di guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mussolini, Benito

Il mio diario di guerra / Benito Mussolini ; a cura di Denis Vidale

Castelfranco Veneto : Biblioteca dei leoni, 2015

Storia

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ha scritto diversi anni fa Mario Isnenghi, primo studioso ad attirare l'attenzione su questo testo, che per molto tempo l'"impronunciabilità" politica del nome del suo autore ha impedito di cogliere la rilevanza e l'originalità del diario mussoliniano. Chi apra oggi queste pagine troverà infatti una cronaca tra le più incisive e fresche entro la vasta memorialistica della Grande Guerra. Soldato fra i soldati, Mussolini registra la vita di trincea nella sua tragica routine fatta di disagi e stenti, di morti e di feriti, e negli umori, nei discorsi, nei canti dei compagni. Un testo in presa diretta, ma tutt'altro che ingenuo: con esso Mussolini accreditava un'immagine duplice di sé, leader "rivoluzionario" ma anche disciplinato gregario in grigioverde, esempio di un'inusitata immedesimazione fra istituzioni e popolo che egli vedeva o voleva vedere attorno a sé, nell'esperienza delle masse in guerra.

I soldati ebrei di Hitler
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rigg, Bryan Mark

I soldati ebrei di Hitler : la storia mai raccontata delle leggi razziali naziste e degli uomini di origine ebraica dell'esercito tedesco / Bryan Mark Rigg

Roma : Newton Compton, 2015

Le storie Newton ; 29

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nell'attuare la sua criminale politica della 'purezza razziale', Hitler dovette fronteggiare alcuni imprevisti. Nella società tedesca, dopo alcuni secoli di integrazione e matrimoni misti, l'eliminazione degli ebrei presentava difficoltà che Hitler non aveva valutato. Come mostra l'autore in questo studio, in nessun settore l'odioso processo di pulizia etnica era più confuso e contraddittorio che all'interno dell'esercito. Contrariamente a quanto si crede, dopo le leggi razziali un numero assai alto di militari fu classificato dai nazisti come 'parzialmente ebreo'. Rigg dimostra che si trattò di oltre 150.000 uomini, tra cui c'erano veterani decorati e molti alti ufficiali, come generali e ammiragli.

Bambino n° 30529
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Weinberg, Felix Jiri

Bambino n° 30529 : deportato a soli 12 anni e sopravvissuto a cinque campi di concentramento : una storia vera / Felix Weinberg

Roma : Newton Compton, 2015

Gli insuperabili ; 166

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Felix aveva tutto nel suo paese natio, la Cecoslovacchia: una famiglia felice e abbiente, un'infanzia serena. A dodici anni, però, il suo mondo va in pezzi: il padre fugge in Inghilterra, nella speranza di potersi rifare una vita con la sua famiglia. Ma il piccolo Weinberg, i fratelli e la madre non fanno in tempo a raggiungerlo: saranno catturati dai nazisti e inizierà il loro drammatico calvario nei campi di concentramento. Felix sopravvivrà addirittura a cinque lager, tra cui Terezín, Auschwitz e Birkenau, nonché alla terribile "marcia della morte" per essere trasferito da un campo all'altro. Dopo essere stato deportato per l'ultima volta a Buchenwald, riuscirà finalmente a tornare in libertà e a riabbracciare suo padre, dopo cinque anni di orrore. Quella di Felix Weinberg è una storia raccontata attraverso gli occhi puri di un bambino, senza risparmiare alcun dettaglio, nemmeno il più doloroso.

L'uomo che salvò 10.000 ebrei dai lager nazisti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Michael

L'uomo che salvò 10.000 ebrei dai lager nazisti : una delle più grandi storie di eroismo della seconda guerra mondiale / Michael Smith

Roma : Newton Compton, 2015

Le storie Newton ; 20

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Frank Foley ha aiutato migliaia di ebrei a scappare dalla Germania. Al processo di Adolf Elchmann del 1961 venne descritto come una "primula rossa" che aveva rischiato la propria vita per salvare gli ebrei dai nazisti. Tuttavia, rimane praticamente sconosciuto, soprattutto perché, pur essendo in realtà il capo della sede di Berlino del servizi segreti inglesi, usava come copertura "l'anonimo" lavoro di ufficiale addetto al controllo dei passaporti. Non godeva di immunità diplomatica e poteva essere arrestato in ogni momento. Tuttavia, non solo entrò nei campi di concentramento per farne uscire gli ebrei, ma li nascose in casa sua, li aiutò a ottenere passaporti falsi e ignorò i divieti procurando loro il visto per la Palestina. Un ebreo che lavorava agli aiuti umanitari sostenne che Foley aveva salvato dall'Olocausto "decine di migliaia" di ebrei. Questa descritta da Michael Smith rimane una delle più grandi storie di eroismo sconosciuto della seconda guerra mondiale.