Community » Forum » Recensioni

Il pettirosso / Jo Nesbø ; traduzione di Giorgio Puleo
0 1 0

Il pettirosso / Jo Nesbø ; traduzione di Giorgio Puleo

Milano : Piemme : Pickwick, 2013

Abstract: Nel 1940, durante la Seconda Guerra Mondiale, un gruppo di giovani soldati norvegesi combatte a fianco dell'esercito tedesco alle porte di Leningrado. Sono gli "uomini del fronte". La battaglia li unisce, ma alla fine della guerra uno strano omicidio e una diserzione sfaldano il gruppo. Quando i sopravvissuti tornano in patria dopo mesi di freddo, di paura, di rabbia, trovano ad attenderli un'accusa di alto tradimento, la corte marziale e la prigione. Molti anni dopo, Harry Hole, poliziotto dell'antiterrorismo, un lupo solitario noto per il grilletto facile e un debole per l'alcol, nel corso di un'indagine su un possibile attentato terroristico ai danni dei reali di Norvegia ritrova sui monti attorno a Oslo i bossoli di un Märklin, un fucile di precisione tedesco di cui erano stati costruiti solo trecento esemplari. Insospettito dalla presenza di un'arma tanto insolita, Hole ne ripercorre le tracce, mentre, con l'avvicinarsi del Giorno dell'Indipendenza, la minaccia di un attentato diventa sempre più reale. Intanto, gli "uomini del fronte" cominciano a morire uno dopo l'altro, e Harry capisce che un passato di tradimenti e di vendette sta tornando a perseguitare i sopravvissuti.

44 Visite, 1 Messaggi

Molto interessante non solo come giallo di Nesbo, ma anche per le implicazioni storiche sulla seconda guerra mondiale in Norvegia, l'invasione nazista, l'assedio a Leningrado, il comportamento della famiglia reale e le reazioni della popolazione viste da un norvegese doc come Jo Nesbo. Tutte notizie molto lontane da noi che a malapena conosciamo la nostra storia del 900. Da leggere senz'altro prima di Nemesi che ne è praticamente il seguito, anche se può essere compreso ugualmente.

  • «
  • 1
  • »

1896 Messaggi in 1585 Discussioni di 292 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.