Community » Forum » Recensioni

Il caffè dei piccoli miracoli
5 1 0
Barreau, Nicolas

Il caffè dei piccoli miracoli

Milano : Feltrinelli, 2017

  • Copie totali: 27
  • A prestito: 23
  • Prenotazioni: 28

Abstract: Eléonore Delacourt ha venticinque anni e ama la lentezza. Invece di correre, passeggia. Invece di agire d'impulso, riflette. Invece di dichiarare il suo amore al professore di Filosofia alla Sorbonne, sogna. E non salirebbe mai e poi mai su un aereo, in nessuna circostanza. Timida e inguaribilmente romantica, Nelly adora i vecchi libri, crede nei presagi, piccoli messaggeri del destino, diffida degli uomini troppo belli e non è certo coraggiosa come l'adorata nonna bretone con cui è cresciuta, che le ha lasciato in eredità l'oggetto a lei più caro: un anello di granati con dentro una scritta in latino, "Amor vincit omnia". Sicuramente, Nelly non è il tipo di persona che di punto in bianco ritira tutti i propri risparmi, compra una costosissima borsa rossa e in una fredda mattina di gennaio lascia Parigi in fretta e furia per saltare su un treno. Un treno diretto a Venezia. Ma a volte nella vita le cose, semplicemente, accadono. Cose come una brutta tosse e una delusione d'amore ancora più brutta. Cose come una frase enigmatica trovata dentro un vecchio libro della nonna, con accanto una certa citazione in latino...

90 Visite, 1 Messaggi
Elena Stecca
264 posts

Non ho saputo resistere e l'ho acquistato e ve l'assicuro é un romanzo stupendo, magico, dolce a tratti malinconico. E le descrizioni di Venezia sono meravigliose. Come al solito Barreau sa coinvolgere il lettore trasportandolo quasi materialmente nella storia, lasciandolo poi sorpreso e un po' rattristato, quando svoltando l'ultima pagina egli si trova purtroppo alla fine, almeno questa é stata la mia sensazione. Difficile abbandonare tutti i personaggi.... Consigliato vivamente.

  • «
  • 1
  • »

1842 Messaggi in 1539 Discussioni di 276 utenti

Attualmente online: Ci sono 7 utenti online