Community » Forum » Recensioni

Le nostre anime di notte
5 1 0
Haruf, Kent

Le nostre anime di notte

Milano : NNE, 2017

  • Copie totali: 35
  • A prestito: 28
  • Prenotazioni: 7

Abstract: Amo questo mondo fìsico. Amo questa vita insieme a te. E il vento e la campagna. Il cortile, la ghiaia sul vialetto. L'erba. Le notti fresche. Stare a letto al buio a parlare con te. È nella cittadina di Holt, Colorado, che un giorno Addie Moore rende una visita inaspettata al vicino di casa, Louis Waters. i due sono entrambi in là con gli anni, vedovi, e le loro giornate si sono svuotate di incombenze e occasioni. La proposta di Addie è scandalosa e diretta: vuoi passare le notti da me? Inizia così una storia di intimità, amicizia e amore, fatta di racconti sussurrati alla luce delle stelle e piccoli gesti di premura. Ma la comunità di Holt non accetta la relazione di Addie e Louis, che considera inspiegabile, ribelle e spregiudicata. E i due protagonisti si trovano a dover scegliere tra la propria libertà e il rimpianto. Dopo laTrilogia delia Pianura, Le nostre anime di notte è il sigillo perfetto all'opera di Kent Haruf, uno dei più grandi interpreti della letteratura americana contemporanea.

140 Visite, 1 Messaggi
Leopoldo Roman
69 posts

Mi piace, non c’è che dire, Kent Haruf. Tornare per la quarta volta ad Holt (dopo la trilogia della pianura) è stato per me come tornare a casa dopo un lungo viaggio. Addie e Louis sono forse i due personaggi, fra tutti quelli che ho conosciuto, che ricorderò con più affetto, ma anche con tanta rabbia. Se da un lato la loro platonica storia d’amore mi ha coinvolto per la dolcezza e la semplicità con cui è stata raccontata, dall’altro il dialogo che ad un certo punto ha coinvolto madre figlio e amico è stato di una cattiveria così lucida ed irreversibile come raramente avevo riscontrato prima. Parole semplici, ma di una durezza infinita, tali da farmi capire che Holt non è quella terra promessa che credevo, ma un lembo di mondo con tutte le meschinità che lo caratterizzano quando s’impone la presenza dell’uomo. Ma un filo di speranza alla fine ci soccorre e ci illumina.

  • «
  • 1
  • »

1841 Messaggi in 1538 Discussioni di 276 utenti

Attualmente online: Ci sono 16 utenti online