Community » Forum » Recensioni

Parigi è sempre una buona idea
5 5 0
Barreau, Nicolas

Parigi è sempre una buona idea

Milano : Feltrinelli, 2015

  • Copie totali: 27
  • A prestito: 5
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Parigi è sempre una buona idea, si sa. Innamorati o no, vale sempre la pena di fare una passeggiata per le vie della Ville Lumière. Lì, in rue du Dragon, ci si può imbattere in un piccolo negozio con una vecchia insegna di legno, un campanello d'argento démodé sulla porta e, dentro, mensole straripanti di carta da lettere e cartoline illustrate: la papeterie di Rosalie Laurent. Talentuosa illustratrice, Rosalie è famosa per i biglietti d'auguri personalizzati che realizza a mano. Ed è un'accanita sostenitrice dei rituali: il café crème la mattina, una fetta di torte au citron nelle giornate storte, un buon bicchiere di vino rosso dopo la chiusura della papeterie. I rituali aiutano a fare ordine nel caos della vita, ed è per questo che ogni anno, per il suo compleanno, Rosalie fa sempre la stessa cosa: sale i 704 gradini della Tour Eiffel fino al secondo piano e lancia in aria un biglietto su cui ha scritto un desiderio. Ma finora nessuno è mai stato esaudito. Tutto cambia il giorno in cui un anziano signore entra nella papeterie. Si tratta del famoso scrittore per bambini Max Marchais, che le chiede di illustrare il suo nuovo libro. Rosalie accetta e ben presto i due diventano amici, La tigre azzurra ottiene premi e riconoscimenti e si aggiudica il posto d'onore in vetrina. Quando, poco tempo dopo, un affascinante professore americano, attratto dal libro, entra in negozio, Rosalie pensa che il destino stia per farle un altro regalo. Ma prima ancora che si possa innamorare, ha un'amara sorpresa.

304 Visite, 5 Messaggi
Elena Stecca
249 posts

Incantevole, dolce, intenso, pieno di sorprese. Un altro capolavoro di Borreau che anche in questo volume ci fa scoprire angoli nascosti e incantati di Parigi, assaporare antichi e nuovi amori, tutti avvolti da un'atmosfera soffice e magica. Una lettura imperdibile...

Bello... A parte che tutti i libri di qst scrittore sono piacevoli non impegnativi e romantici... Leggerezza...

libro molto piacevole e per nulla scontato, una bella scoperta!

Sara Zanella
1 posts

È un libro leggero, dalla scrittura scorrevole ma decisamente troppo scontato. Certo non c’è il solito triangolo - lui, lei e l’altro - ma mentre la lettura scorre si sa già cosa succederà, nelle pagine seguenti. Alcuni dettagli sono davvero irritanti: il celeste ovunque, le scene di finta arrabbiatura, lei che mangia brioche tutti i giorni - bevendo, fumando - pur avendo un forma fisica perfetta.
Un libro romanticamente farcito di stereotipi parigini!

bel libro, leggero. e' un romanzo da leggere velocemente, una storia romantica.

  • «
  • 1
  • »

1737 Messaggi in 1446 Discussioni di 266 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online